GRANDE SUCCESSO PER LUCIO BATTISTI A ROMA, IN SALLUSTIANA ART TODAY

Il 9 settembre, ricorrenza della scomparsa di Lucio Battisti, gli spazi della Sallustiana Art Today sono stati presi d’assalto per il vernissage di Parole, Musica, Colori e… tu chiamale se vuoi EMOZIONI.

L’evento per omaggiare Lucio Battisti

Alle diciotto e trenta di venerdì 9 settembre, la CEO di Sallustiana Art Today, Francesca Triticucci, apriva ufficialmente il vernissage di Parole, Musica, Colori e… tu chiamale se vuoi EMOZIONI, evento fortemente voluto dalla stessa Triticucci, Direttrice esecutiva, dal Direttore musicale, Tiziano Minichiello, e dal Direttore artistico, Pasquale Di Matteo.

Una mostra pittorica, ma anche un concorso canoro per brani inediti.

Evento su Lucio Battisti in Sallustiana, con Pasquale Di Matteo. Locandina

Francesca Triticucci e Pasquale Di Matteo hanno spiegato come inizialmente il format prevedesse la chiusura il 24 settembre 2022, ma, a causa di sopraggiunti impegni inderogabili di alcuni membri della giuria che avrebbe dovuto decretare i vincitori del concorso canoro, la finale si disputerà intorno al 5 marzo 2023, ricorrenza della nascita di Lucio Battisti.

Dunque, la mostra che si è aperta il 9 settembre, e che durerà fino al 24 dello stesso mese, è un preambolo di ciò che avverrà a marzo, con date che saranno comunicate prossimamente dagli organizzatori.

E che preambolo!

Venerdì 9, il critico internazionale Pasquale Di Matteo, rappresentante italiano dell’associazione culturale giapponese Reijinsha.Co, una tra le più attive e importanti al mondo, ha presentato i quattro pittori in esposizione fino al 24 settembre tra quelli selezionati per l’evento in omaggio a Battisti.

Pietro Cinti, Cinzia Trabucchi, Nicoleta Badalan e Patrizia Villani, maestri d’arte che esporranno anche a marzo, insieme ad altri, selezionati sempre dallo stesso Di Matteo.

Il critico d’arte ha spiegato come tutti si sposino perfettamente con i temi dei testi di Battisti, perché raccontano le emozioni generate dalla quotidianità, ciascuno attraverso il proprio stile espressivo.

Pietro Cinti è un maestro dell’astrattismo a terrazze, dove i diversi piani cromatici creano profondità e dimensione, su sfondi chiari e luminosi che rimandano al futuro con speranza.

Patrizia Villani è una dispensatrice di emozioni. Le sue dimensioni cromatiche sono vortici emotivi che sintetizzano vari aspetti del vivere, con il calore di colori caldi, ma anche con tanta tristezza che diventa poesia.

Cinzia Trabucchi è un’artista degli sguardi e anche con l’opera esposta in Sallustiana rimarca questa sua peculiarità. Maestra di emozioni, sa cogliere l’anima delle donne che ritrae perché comunica mediante il linguaggio delle emozioni.

Nicoleta Badalan è artista dell’acqua e delle espressioni umane, che sa far rivivere sulle tele. Le sue opere sono pura magia in cui cromie e tratti non replicano quanto è ambito del senso visivo, ma raccontano emozioni.

Al termine della presentazione dei maestri del colore, Di Matteo ha lasciato di nuovo la parola a Francesca Triticucci, per presentare alcuni cantanti che hanno omaggiato Lucio Battisti con propri inediti e cover del grande cantautore. A esibirsi sono stati: Chris Mine, Umberto Sansovini, Bruno Caruso, Alessandro Salvioli, Vanessa Casu, Francesco Fofi.

Al termine delle sei esibizioni, prima dello spazio dedicato all’ospite speciale, Pasquale Di Matteo ha intervistato la Dott.ssa Amalia Mancini, autrice del saggio Emozioni Private, edito da Arcana, disponibile su tutti gli store online e ordinabile nelle librerie tradizionali. (Puoi leggere l’articolo cliccando qui).

Infine, la serata è esplosa grazie all’ospite speciale, Gabriele Lorenzi, membro storico della Formula3 e, per qualche tempo, tastierista dei Camaleonti, che ha scaldato i cuori del pubblico attraverso ricordi con l’amico Lucio, con la sua simpatia, e riproponendo brani di Battisti, ma anche pezzi iconici della discografia internazionale classica, magistralmente interpretati dalla moglie Cinzia.

Una serata di grandi emozioni e anche di commozione, nel ricordo del padre del cantautorato italiano, l’uomo che ha traghettato la musica di casa nostra nell’era moderna, cantando le sensazioni della sua generazione e trasformando la quotidianità in poesie.

Già durante il concerto di Gabriele Lorenzi, Francesca Triticucci ha intrattenuto gli ospiti con un ricco buffet e con i vini delle Cantine Malena che si è protratto fino a tarda sera.

Tra i tanti presenti all’evento, anche il presidente della Sponda, Benito Corradini, la ballerina Tiziana Cecconi, il personaggio televisivo, Giovanni Roberti, Lucia Del Prete e il Prof. Evaldo Cavallaro.

Ennesimo evento di spessore per Triticucci e la sua Sallustiana Art Today, già definita da più parti perla preziosa nel centro di Roma, anche grazie al sodalizio con Di Matteo e Minichiello.

Un luogo dove arte, cultura e tradizione si fondono per dare vita a eventi capaci di appassionare persone di ogni età e di ogni estrazione sociale e culturale. Cosa non sempre facile.

La mostra continuerà fino al 24 settembre, ma a Roma già ci si domanda come sarà l’evento del prossimo marzo.

Sicuramente, non mancheranno l’allegria e la spensieratezza che caratterizzano Sallustiana. Ci saranno, ovviamente, la cultura, l’arte e ospiti d’eccezione.

E, come sempre, non mancheranno le emozioni.

Pasquale Di Matteo per Scenari Culturali
Canali di Pasquale

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
Share This

Share This

Share this post with your friends!