PIER PAOLO PASOLINI SBARCA A FIRENZE

Sabato 15 ottobre, la Roccart Gallery di Fabio Rocca, in via delle ruote 6/R a Firenze, ha ospitato il vernissage dell’ultima tappa di Omaggio a Pasolini, evento itinerante ideato dal critico d’arte internazionale Pasquale Di Matteo.

di Rosita Schiavi

Intorno alle 17:30 di sabato 15 ottobre, si è tenuto il vernissage di “Viaggio tra realtà e fantasia, tra scienza e mistero”, ultimo atto dell’evento itinerante “Omaggio a Pasolini”, ideato e portato in tutta Italia dal critico internazionale Pasquale Di Matteo, rappresentante italiano dell’associazione culturale giapponese Reijinsha.

Teatro dell’evento è stata la Roccart Gallery, del Dott. Fabio Rocca, dove, dopo il saluto introduttivo dello stesso Rocca, Di Matteo ha presentato tutti gli artisti in esposizione fino al 29 ottobre.

«La figura di Pasolini è stata omaggiata dall’evento itinerante in diverse località: Roma; Gattinara (VC); Bari e Termoli (CB)» ha detto il critico. «Ho voluto che l’evento partisse da Roma e si concludesse a Firenze perché si tratta delle due città artistiche più importanti d’Italia. La capitale ufficiale e la capitale dell’arte (…) Omaggiare la figura di Pasolini è doveroso, per ricordare che ci sono stati artisti in grado di essere attenti analisti del loro tempo, icone per chi non viveva di stereotipi, capaci di non seguire il pensiero dominante. Da sempre, l’arte garantisce il mantenimento della cultura e di un pensiero profondo. Non a caso, durante i dispotismi, gli artisti sono sempre perseguitati per la loro capacità di andare oltre la superficialità della propaganda.»

Dopo l’introduzione, Pasquale Di Matteo ha presentato i quattordici maestri in esposizione.

Sirio, pittrice e scultrice di grande respiro, ha presentato un ritratto della Callas, amore proibito di Pasolini che cattura per la bellezza stilistica e per una grammatica del colore poetica e disarmante.

Giorgia Gasperi, scelta da Di Matteo per la forte attinenza al tema e per l’inconfondibile stile gotico e cupo con cui stigmatizza le contraddizioni del nostro tempo legate al mondo delle donne.

Paola Di Biase ha presentato un volto pensieroso che affronta uno dei temi peculiari dell’artista: la paura del viaggio in chiave kafkiana. Una metafora cromatica di grande respiro.

Alessandro Villanucci ha presentato una fotografia del suo repertorio di scatti con cui immortala attimi, con un’attenzione maniacale alle geometrie e all’ordine delle cose.

Piero Cinti ha mostrato nella galleria fiorentina una delle sue opere astratte dallo stile inconfondibile, questa volta rafforzate da una frase metacomunicativa con cui pone l’attenzione sui sentimenti.

Marcos Gutiérrez ha proposto due opere del suo nuovo percorso artistico, che Di Matteo ha definito “sintesi delle sperimentazioni effettuate fino a oggi dal giovane artista”. Opere di grande spessore.

Elisabetta Amoruso è la più giovane artista dell’evento, ma che ha colpito Pasquale Di Matteo per la profondità dei messaggi portati avanti da Amoruso con un linguaggio che denota già originalità e consapevolezza di ciò che vuole dire.

Patrizia Testoni ha presentato una delle sue opere classiche, dallo stile unico e inconfondibile, fatto di spirali, geometrie e colori che si intersecano a riformulare spazio e tempo.

Nicoleta Badalan, maestra di realismo che Di Matteo ha definito una tra le più brillanti dell’attuale panorama artistico italiano. Capace di introdurre elementi che sono metafora della vita, come l’acqua, spesso presente nei lavori dell’artista.

Paola Bradamante, astrattista del dinamismo, che muove la materia sui supporti con naturalezza, creando metafore come quella presentata a Firenze, dove emerge lo scontro tra ciò che è energia e vitalità e ciò che è stasi.

Simona Veronica Verzichelli, in arte Sv Kelly, ha presentato una delle sue opere che Di Matteo ha definito filosofiche. Artista accademica che sa piegare la tecnica al proprio volere, per filosofare in merito al nostro tempo attraverso i colori.

Luca Ripamonti ha presentato un’opera realista dalla forte caratura concettuale, in cui un uomo si mette a nudo davanti a uno specchio. Seduto su una bandiera che rappresenta l’ideologia, con accanto un libro della letteratura classica. Un’opera di profonda riflessione sull’individualismo, la società e il ruolo dell’essere umano.

Nelly Fonte, che Di Matteo ha definito “artista dell’amore”. Raffinata poetessa e pittrice accademica che sa filosofare sull’amore e suoi sentimenti con i colori come con le parole. A Firenze ha presentato due opere delle sue serie più importanti: paesaggi e donne pensierosi e intriganti.

Anna Bellinazzi, artista che il critico d’arte ha definito “fiabesca” per i suoi mondi onirici costruiti sulle tele, in cui introduce figure femminili che sono estroflessione di se stessa.

A tutti gli artisti sono stati consegnati gli attestati di selezione e partecipazione all’evento, nonché una critica su carta intestata di Pasquale Di Matteo, che ha tenuto a precisare «io regalo sempre una mia critica a ciascun artista quando realizzo eventi a numero chiuso, come questo, o quando vengo invitato a presentare mostre personali. Trovo rispettoso nei confronti di artisti che investono tempo e denaro scrivere ciò che penso della loro arte.»

Al termine della presentazione degli artisti, è avvenuta anche la presentazione del thriller fantascientifico Il Lato Oscuro del Tempo, scritto dallo stesso Pasquale Di Matteo. Alcuni capitoli del romanzo sono ambientati proprio in Roccart Gallery e Fabio rocca compare come personaggio. Per approfondire, leggi qui.

Il libro è in vendita su tutti gli store online (Amazon, Ibs, Mondadoristore, LaFeltrinelli…) ed è ordinabile in tutte le librerie tradizionali. È disponibile anche la versione ebook a soli 4,99 euro.

La mostra in Omaggio a Pasolini resterà aperta al pubblico fino al 29 ottobre 2022, dalle 11:30 alle 19. (Domenica solo su appuntamento).

Pasquale Di Matteo per Scenari Culturali
Canali di Pasquale

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookies indispensabili per il suo funzionamento. Cliccando Accetta, autorizzi l'uso di tutti i cookies.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy
Share This

Share This

Share this post with your friends!